Progetti di beneficenza di Billi-Bolli

Solidarietà con i bambini di tutto il mondo

Noi, come i nostri clienti, abbiamo una vita migliore di molti altri uomini in altre parti del mondo. I bambini, in particolare, sono i più colpiti da guerre e altre catastrofi. Non vogliamo girarci dall’altra parte, anzi. Per questo supportiamo alternativamente diversi progetti riguardanti i bambini bisognosi di aiuto. Anche se non possiamo risolvere tutti i problemi, è comunque un piccolo aiuto, e aumenta un po’ la consapevolezza. Speriamo che la pensiate così anche voi.

Fino a questo momento abbiamo donato in tutto 166.000 €. Di seguito trovate le informazioni sui singoli progetti che supportiamo.

UNICEF

Siamo membri sostenitori dell’UNICEF. Potete sostenere anche voi l’UNICEF con donazioni periodiche, per migliorare il mondo dei bambini.

Ukraine
Erdinger Anzeiger vom 9.3.2022
OAfrica e.V.

Abbiamo supportato il progetto «OAfrica» in Ghana con 35.000 €.

OAfrica e.V.

OAfrica è stata fondata nell’ottobre del 2002 in Ghana, con lo scopo di aiutare gli orfani e i bambini bisognosi del Ghana. All’inizio, il lavoro è consistito nel migliorare le condizioni di vita negli orfanotrofi, e nel fondare un proprio orfanotrofio. Oggi però sappiamo che il 90 % dei 4500 bambini che vivono negli orfanotrofi in Ghana, a volte in condizioni catastrofiche, non sono orfani! Questi bambini vivono negli orfanotrofi, perché le famiglie pensano che sia l’unico modo per garantire loro la sopravvivenza. Per questo, OA crede che, per aiutare davvero e in maniera duratura i bambini del Ghana, sia necessario supportare le famiglie e le comunità rurali, in modo che i bambini abbiano la possibilità di crescere nelle loro famiglie. Quindi oggi OA concentra i propri sforzi nella reintegrazione dei bambini e nell’aiuto alle loro famiglie.

oafrica.org

Schulen für Afrika

Abbiamo donato 20.000 € all’UNICEF per il progetto «Scuole per l’Africa».

Schulen für Afrika

Ogni bambino ha diritto all’istruzione. Tuttavia nei paesi dell’Africa subsahariana, ancora oggi circa un bambino su tre non va a scuola. Molte famiglie sono troppo povere per comprare il materiale scolastico per i loro bambini. Le scuole rurali in particolare sono spesso troppo affollate, male attrezzate o semplicemente troppo lontane. E mancano insegnanti qualificati. L’epidemia di AIDS ha perfino peggiorato la situazione. Per questo l’UNICEF, la fondazione Nelson Mandela e l’Associazione di Amburgo per la Promozione della Democrazia e dei Diritti dell’Uomo hanno lanciato la campagna «Scuole per l’Africa». L’obiettivo è assicurare una buona istruzione di base per i bambini di undici paesi africani. L’UNICEF supporta la costruzione di classi aggiuntive, fornisce materiale scolastico e forma gli insegnanti. L’obiettivo è far diventare tutte queste scuole a misura di bambino.

www.unicef.it/doc/2414/scuole-per-africa.htm

Miteinander Hoffnung pflanzen

Abbiamo donato 13.000 € al progetto «Miteinander Hoffnung Pflanzen» («Coltiviamo speranza insieme»).

Miteinander Hoffnung pflanzen

Palangavanu, nel sud della Tanzania, è il paese gemellato con la Chiesa Evangelica del vicino paese di Mark Schwaben. Questo gemellaggio si basa sullo scambio, il dare e l’avere, e imparare l’uno dall’altro. La Tanzania è uno dei paesi più poveri al mondo, quindi viene aiutato in molti modi attraverso questo progetto: promozione dell’educazione sull’AIDS, sussidi per le rette scolastiche e corsi di formazione, materiali scolastici per gli studenti, costruzione di nuovi asili; inoltre, vengono raccolti e mandati in Tanzania vestiti, mezzi di trasporto, macchine, materiali o attrezzi, a seconda della necessità.

www.marktschwaben-evangelisch.de/partnerschaft/palangavanu.html

Hunger in Afrika

Per la lotta alla carestia in diversi Paesi africani, abbiamo donato all’UNICEF 11.000 €.

Hunger in Afrika

Nei Paesi dell’Africa orientale come il Madagascar, il Sud Sudan, l’Etiopia, la Somalia o la Nigeria, milioni di persone sono malnutrite. In alcune aree, un bambino su tre è a rischio di morte. La siccità estrema – le Nazioni Unite l’hanno definita «una delle peggiori siccità degli ultimi 60 anni» – l’aumento dei prezzi dei generi alimentari e decenni di conflitti armati nel 2011 hanno aggravato la situazione nel Corno d’Africa. Il personale dell’UNICEF sul posto riferisce di bambini che mangiano erba, foglie e legna per la fame. L’aiuto dell’UNICEF era ed è tuttora incentrato, tra l’altro, sulla fornitura rapida ai bambini gravemente malnutriti di alimenti terapeutici supplementari e di medicinali, nonché sulla fornitura alle famiglie di acqua potabile e di prodotti per l’igiene. L’aiuto è organizzato principalmente attraverso una rete di organizzazioni partner locali e internazionali.

www.unicef.ch/it/il-nostro-operato/aiuti-demergenza/carestia-africa

Schritt für Schritt

Abbiamo donato 7.000 € al progetto di beneficienza «Schrittt für Schritt» («passo dopo passo») in India.

Schritt für Schritt

L’obiettivo dell’associazione no-profit è attenuare la povertà e la miseria nel terzo mondo, in particolare in India. Aiuta i bambini bisognosi, i ragazzi e anche gli adolescenti, fornendo loro istruzione e formazione, e spera così di migliorare anche la loro posizione sociale e il loro futuro, dando loro la possibilità di lavorare e poter guadagnare.

www.wirhelfenindien.de

Cap Anamur

Abbiamo supportato l’organizzazione «Cap Anamur – medici di pronto intervento tedeschi e.V.» con una donazione di 6.000 €.

Cap Anamur

Cap Anamur fornisce aiuti umanitari a livello globale, anche nei luoghi in cui l’interesse dei media è scemato da tempo. Si occupa in particolare di forniture mediche e accesso all’istruzione. In territori di guerra e crisi vengono realizzate strutture che migliorano la vita delle persone in stato d’emergenza: attraverso la riparazione e la costruzione di ospedali e scuole, la formazione di lavoratori del luogo, la fornitura di materiali edili, prodotti di prima necessità e medicinali.

www.cap-anamur.org/en

Outjenaho – Strahlende Kinderaugen e.V.

Abbiamo donato 4.000 € all’associazione «Outjenaho – Strahlende Kinderaugen e.V.».

Outjenaho – Strahlende Kinderaugen e.V.

Outjenaho ha iniziato una collaborazione tra la scuola elementare di Ottenhofen e la scuola elementare di Morukutu in Namibia. L’obiettivo è supportare la scuola africana al motto di «l’educazione come motore per un futuro migliore». Grazie alle donazioni, è stato possibile acquistare strumenti per la scuola, scarpe e vestiti. Gli impianti sanitari sono stati riparati. È stata realizzata una recinzione di protezione dagli animali selvatici. La consegna regolare di frutta ha aiutato la dieta, altrimenti siblanciata, degli scolari. Altri progetti sono la costruzione di un pozzo e la realizzazione di un luogo coperto dove mangiare, per i bambini. Sono molto importanti anche gli scambi epistolari e non solo fra gli studenti delle due scuole. Il contatto diretto con culture lontane è istruttivo e appassionante allo stesso tempo.

outjenaho.com

Heartkids e.V.

Abbiamo donato 3.000 € al progetto «Heartkids»

Heartkids e.V.

Heartkids e.V. è un’associazione no-profit il cui aiuto è indirizzato principalmente ai bambini e ai giovani dell’India del sud. La missione dell’associazione è di aiutare persone in difficoltà e svantaggiate socialmente, per via di disabilità, malattie, morte di famigliari, mancanza di domicilio o di sostegno economico. La fondatrice Judith Retz: «Il nostro lavoro si basa sull’amore per le persone – l’amore al di là del colore della pelle, della casta o della religione. Da questo amore nasce la naturale carità per i più poveri fra i poveri, che vivono nelle strade dell’India, in condizioni che nessuno in Europa può anche solo lontanamente immaginare.»

www.heartkids.de

Baobab Family

Abbiamo aiutato con 3.000 € il progetto «Baobab Family Project».

Baobab Family

L’orfanotrofio di Mikindani (nel sudest del Kenia) è stato il primo progetto della «Baobab Family». È stato una nuova famiglia per 31 ragazzi, per la maggior parte orfani e bambini di strada. Questi bambini ora vivono nella «Baobab Children’s Home» assieme a assistenti sociali keniani e vanno a scuola, in modo da poter sperare in un futuro indipendente.

www.baobabfamily.org

Mosambique

Abbiamo donato 3.000 € all’UNICEF per gli orfani dell’AIDS in Mozambico.

Mosambique

In Mozambico nessuna famiglia è risparmiata dalla piaga dell’AIDS: quasi un sesto dei mozambicani fra i 15 e i 49 anni sono sieropositivi, in tutto 1.5 milioni di persone. Più di 500.000 bambini hanno già perso la loro madre o entrambi i genitori per colpa dell’AIDS. E ogni anno vengono al mondo 35.000 neonati già sieropositivi alla nascita. L’UNICEF aiuta e supporta lo stato, perché si occupi dei moltissimi orfani. L’UNICEF aiuta anche a migliorare l’assistenza medica per i bambini sieropositivi e per cercare di evitare la trasmissione del virus ai neonati. Viene sovvenzionata anche un’educazione mirata per i giovani.

www.unicef.it/doc/2306/mozambico-progetto-proteggere-i-bambini-orfani-per-aids.htm

Matthew

Abbiamo donato 3.000 € all’UNICEF per la ricostruzione ad Haiti dopo l’uragano «Matthew».

Matthew

Ancora una difficoltà per Haiti: Come già il sisma del 2010, l’uragano Matthew ha distrutto fino al 90 per cento delle abitazioni. Sono rimaste pochissime case con tetti, molte capanne sono state spazzate via. Quello che è rimasto è reso inutilizzabile dall’alluvione. Abbiamo inviato un assegno al gruppo dell’Unicef di Monaco di Baviera, per supportare l’organizzazione delle ricostruzioni ad Haiti.

www.unicef.it/doc/7048/uragano-matthew.htm

Nepal

Abbiamo donato 3.000 € per le vittime del terremoto in Nepal.

Nepal

Il terremoto accadde il 25 aprile 2015. È stato il più forte degli ultimi 80 anni nella zona. Le autorità hanno parlato di più di 10.000 morti. Le regioni più colpite sono state il Katmandu e le vallate vicine, dove molti uomini sono stati sepolti dalle macerie delle case o dalle valanghe. Molti uomini hanno perso la casa e hanno bisogno di alloggi, cibo, acqua potabile e aiuti medici. Organizzazioni tedesche non governative hanno inviato aiuti d’emergenza nella regione colpita.

it.wikipedia.org/wiki/Terremoto_del_Nepal_del_25_aprile_2015

Schülerhilfe Kenia Direkt e.V.

Abbiamo donato 2.000 € all’organizzazione «Schülerhilfe Kenia Direkt e.V.».

Schülerhilfe Kenia Direkt e.V.

La scuola elementare Zigira è una scuola nel mezzo della selva keniota, vicino a Ukunda e Mombasa. È stata costruita e promossa da persone impegnate provenienti dal Palatinato e da tutta la Germania. Con qualche capanna nella selva, si è posta la prima pietra per realizzare condizioni accettabili di insegnamento. L’organizzazione Schülerhilfe Kenia Direkt e.V. segue il motto «aiuta ad aiutarsi», di modo che le famiglie che vivono prevalentemente di agricoltura abbiano la possibilità di provvedere al proprio mantenimento in futuro e alla formazione per avere accesso al mercato del lavoro.

www.schuelerhilfe-kenia-direkt.de

Taifun

Abbiamo donato 1.000 € per gli orfani del tifone «Haiyan» nelle Filippine.

Taifun

Per tutti i bambini e le famiglie delle Filippine è un incubo: uno dei più grossi tifoni di tutti i tempi ha devastato la loro terra e lasciato gli uomini in situazioni disperate. Molti ricordano le immagini dello tsunami del 2004. Circa sei milioni di bambini hanno bisogno di cibo, acqua potabile e una casa.

www.unicef.it/doc/5143/emergenza-filippine-ecco-cosa-stiamo-facendo.htm

Inoltre abbiamo supportato con 41.000 € in totale molte altre organizzazioni e singole iniziative.

Per esempio la casa d’aiuto del nostro paese, la casa Ronald-McDonald a Monaco di Baviera, la casa per bambini Atemreich o il calendario dell’avvento per le opere buone del Süddeutschen Zeitung.